Venerdì, 23 Luglio 2021
$ £

Giuda racconta la sua verità. L’uomo che l’umanità intera ha messo sotto accusa esce dall’ombra per dare la sua versione dei fatti, riscrivendo i confini del suo rapporto con Cristo.

Il suo è stato solo un tradimento?

Cosa significa essere colpevole e le condanne sono per sempre?

La scelta del soggetto nasce da una conversazione tra Raffaella Bonsignori e Maximilian Nisi. A luglio 2018 lei lo intervista in occasione del suo debutto a Borgio Verezzi con 'Un Autunno di Fuoco' di Eric Coble. Maximilian le confida di avere un’idea nel cassetto: avendo interpretato, negli anni, anche tre figure emblematiche della cristianità - Gesù, Giovanni Battista e Francesco d'Assisi - vorrebbe dar voce a un 'cattivo biblico' e le chiede di scrivere un monologo su Giuda. Il testo che oggi viene portato in scena differisce in parte da quello originario, perché frutto di uno stimolante labor limae fatto da entrambi nel corso di svariati incontri, è stato arricchito per l'occasione dalle suggestioni musicali di Stefano De Meo, dalle immagini evocative di Marino Lagorio e dai costumi di Tiziana Gagliardi.

Add a comment

Sono 4 gli appuntamenti che formano E..state con noi la rassegna proposta dal Comune di Carpineto Romano e ATCL circuito multidisciplinare dello spettacolo dal vivo, finanziato dal Mibact e dalla Regione Lazio. Tra teatro e musica, tradizione e contemporaneità 4 appuntamenti per passare in allegria e spensieratezza questa estate 2020, dal 2 agosto al 6 settembre al Parco Unità d’Italia.

Si inizia domenica 2 agosto ore 21.30 con ...FINO ALLE STELLE! Scalata In Musica Lungo Lo Stivale di e con Tiziano Caputo e Agnese Fallongo, coordinamento creativo Adriano Evangelisti, regia Raffaele Latagliata spettacolo musicale ambientato negli anni ’50. Tonino, cantastorie siciliano dall'animo poetico, musicista istrionico e affabulatore, convincerà Maria, fanciulla dal temperamento apparentemente mite ancora ignara del suo straordinario talento, a seguirlo in un'impresa a dir poco improbabile: scalare l'intero stivale alla ricerca di fama e gloria per arrivare...FINO ALLE STELLE!

Add a comment

“Parlami d’amore Mariù” inaugura il 54° Festival teatrale di Borgio Verezzi

 

A Verezzi si torna a teatro: venerdì 24 e sabato 25 luglio alle 21.30 sul palco di piazza Sant’Agostino andrà in scena “Parlami d’amore Mariù”, una prima nazionale realizzata appositamente per il Festival dal regista e produttore Francesco Bellomo.

Sul palco ci saranno Paolo Conticini, per la prima volta a Verezzi, e Rocío Muñoz Morales, che torna al Festival dopo il successo dello scorso anno con “Sherlock Holmes e i delitti di Jack lo Squartatore”. Alla coppia si aggiungono l’attrice Alessandra Ferrara e il tenore Alessandro D’Acrissa, che eseguirà dal vivo le canzoni di Cesare Andrea Bixio accompagnato dal pianista Andrea Biagioli. 

Un titolo che viene naturale canticchiare, piuttosto che leggere: “Parlami d’amore Mariù” è la canzone più famosa di Bixio, quella che l’autore dedicò alla moglie. A Verezzi, grazie al regista Bellomo, diventa un testo teatrale scritto da Paolo Logli, che prende spunto da lettere, cartoline e diari di gente comune, per ripercorrere i momenti salienti del 900, facendo rivivere sul palco le vicende che hanno fatto da sfondo alla creazione della canzone italiana di Bixio. 

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori