Giovedì, 29 Febbraio 2024
$ £

Recensione di ‘Canzone fra le guerre’  concerto di Antonella Ruggiero  ad Udine il 20 luglio 2023

 

Antonella Ruggiero, dopo un breve periodo  di pausa per riposare le corde vocali, da fine giugno è in tournèe con  una serie di spettacoli differenti, che vedono il coinvolgimento di  solisti di prestigio, orchestre, gruppi.

Il 20 luglio in Piazza Libertà ad Udine, all’interno della rassegna "Canzoni e poesie contro le guerre", la Ruggiero è stata accompagnata dalla fisarmonica di Renzo Ruggieri, musicista di valore mondiale, che ha  incantato il numerosissimo pubblico presente.

Un concerto in un orario particolare, alle 19, quando la città ancora brulica di vita. Può sembrare una scelta insolita, ma che si è rivelata vincente: la gente che passava si fermava ad ascoltare e man mano  che lo spettacolo andava avanti la folla aumentava, si affacciava dai palazzi, saliva lungo le strade vicine, riempiva il pendio del Castello, si sedeva sui gradini del prospicenti al municipio.

Un dialogo aperto, franco, una voglia di musica e di pace, un desiderio di incontro e di atmosfere raffinate.

Add a comment

Recensione di ‘Eri con me’ concerto di Alice su musiche di Battiato in scena al Castello di San Giusto di Trieste il 9 luglio 2023

 

Alice, ormai da molti anni,  porta in tournée  uno spettacolo dedicato a Franco Battiato. Con il passare del tempo la scaletta è cambiata, è cresciuta con il mutare degli eventi ed adesso è un assoluto ed affettuoso omaggio al musicista siciliano.

Una sequenza lunghissima di sold out, testimoniano il valore di questa proposta, straordinariamente intensa e soprattutto  di rara autenticità.

La collaborazione fra la cantante forlivese ed il Maestro Battiato è decisamente antica: inizia oltre quaranta anni fa.

Dal loro incontro sono nati ‘Per Elisa’, ‘ I Treni di Tozeur’, ‘Veleni’ e tanti altri gioielli, per parafrasare  parte del titolo di un album del   1985 nel quale Alice già reinterpretava i capolavori del musicista siciliano.

La serata triestina è stata di enorme presa emotiva.

Accompagnata da due superlativi musicisti, Carlo Guaitoli al pianoforte e Chiara Trentin al violoncello , Alice si è fatta strumento per Battiato.

Al servizio della musica e dei testi del compositore, ha proposto una scaletta di grande impatto,  scegliendo sempre di stare un  passo dietro al Maestro, pur mostrando uno strumento vocale di magnifica estensione, omogeneo, ricco di colori ed opulento  negli armonici.

Add a comment

Un’ottima opportunità per tutti gli amanti della musica classica e, diciamolo, della musica in generale. Al Teatro Vascello, importante polo culturale sotto l’egida di Manuela Kustermann, lunedì 29 Maggio alle ore 21, risuoneranno le note dolci di due giganti delle colonne sonore, il maestro Ennio Morricone e il talento di Ryūichi Sakamoto. L’evento perfetto non solo per i musicofili ma anche per i cinefili incalliti.

Nonostante i due appartengano a generazioni diverse, hanno saputo anche collaborare con gli stessi registi, senza competizioni, come nel caso di Bertolucci. Le loro note sanno ugualmente trasmettere regalità ed epicità. A completare l’esperienza sensoriale, delle immagini scorreranno sullo schermo ad accompagnare le melodie.

Add a comment

Sul suo canale Youtube, Giuseppe Accame, in arte Giu', si presenta come uno che scrive l'amore melodico dolce romantico malinconico deciso ironico speranzoso e comunque mai banale. In effetti, di grandi amori da strapparsi i capelli nel suo primo EP dal titolo Ragazza rossetto fragola non c'è nessuna traccia. Al suo posto, canzonette quiete da amore allegro e fatato, in atmosfere zuccherose e quasi disneyane.
Il progetto è promosso dalla Label Maionese Project di Matilde Dischi e distribuito da Artist First ed è uscito sia su Youtube sia su Spotify. 

L'album è composto da quattro tracce non troppo lunghe.Il progetto appare unitario senza difficoltà, visto che tra una traccia e l'altra non ci sono differenze di tono e l'ascolto fila senza troppi dissidi d'orecchio quando, finito un pezzo, attacca secco subito l'altro. La voce di Giù è una voce aperta che sembra sorridere: ed in effetti c'è grande coerenza con quelle che sono le tematiche delle tracce. A fare l'atmosfera non basta solo la tematica e la musica ma serve anche una voce che sia idonea: e questa, in effetti, lo è.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori